Galleries 7
Collections 0
Groups 0
Created 23-Jul-13
Modified 1-Aug-13
Perché è il voler giudicare che ci sconfigge...
(Colonnello Walter E. Kurtz)

Il mio andare in Vietnam era filtrato dalla guerra, dai racconti, dai libri, dai film e mi sono portato dentro questa facciata che il mondo romanzato e filmico aveva creato. Avevo sempre avuto il sentore che si raccontasse la storia di quella maledetta guerra con uno stile patriottico e a volte melodrammatico, insomma vedevo in quei racconti molta mediocrità e poca onesta intellettuale. Solo un film “Apocalipse now” aveva provocato in me l’orrore e la disperazione della guerra del Vietnam, le critiche lo definivano irrealistico e a volte allucinato, ma leggendo TimOBrien ho capito che era così. I soldati dovevano combattere non solo contro i vietcong, ma contro tutto: le risaie, il sole, le sanguisughe, e sparare senza sapere chi uccidere, una guerra totale, il nemico era il Paese.
Perché questa introduzione?
In ogni viaggio prima di partire ti fai delle proiezioni, pensi e immagini, e ti chiedi se sarai ben accetto, se le tue macchine fotografiche saranno viste con piacere o come strumenti da demonizzare. Ero preoccupato che quella sporca guerra in cui si combatteva contro tutto potesse ritorcersi anche contro chi voleva solo visitare quel paese. Mai idea fu più sbagliata, ho trovato un popolo sorridente, ospitalità e disponibilità da parte di tutti e un ambiente che ho amato da subito. Il Vietnam scoprendo il turismo ha aperto porte e finestre delle sue meraviglie. Per ragioni di tempo non ho fatto la zona nord, che spero di poter visitare prima o poi. Ho visitato Saigon con il suo incredibile e a volte impressionante traffico di motorini e biciclette sino alle due meraviglie Huè e Hoian con la millenaria storia, per poi calarmi nel delta del Mekong, un dedalo di strade di acqua che si intersecano nelle calde luci dell’alba e del tramonto con i mercati galleggianti, le voci dei contadini, le immense risaie e una vegetazione che sovrasta tutto. Il luogo giusto dove essere ripagati dalla purezza della gente, dalla cultura lontana nel tempo e da quel senso di felicità che in occidente è sempre più raro trovare. Ho iniziato questo breve scritto ricordando un film che ha segnato i miei ricordi e vorrei citare un altro importante film in cui il disc-jockey Adrian Cronauer (Robin Williams) per risollevare la radio locale dell’esercito americano apriva la trasmissione con "GOOOOOOD MORNING, VIETNAM!"

Buona visione
(Roberto Nencini)

Saigon

Visitors 343
22 photos
Created 3-Aug-13
Modified 3-Aug-13
Saigon

Hue Hoian

Visitors 228
32 photos
Created 3-Aug-13
Modified 3-Aug-13
Hue Hoian

Brick factory

Visitors 158
20 photos
Created 3-Aug-13
Modified 3-Aug-13
Brick factory

Mekong delta

Visitors 180
25 photos
Created 3-Aug-13
Modified 3-Aug-13
Mekong delta

Cao Dai temple. Tay Ninh

Visitors 113
14 photos
Created 3-Aug-13
Modified 3-Aug-13
Cao Dai temple. Tay Ninh

Daylife

Visitors 207
42 photos
Created 3-Aug-13
Modified 3-Aug-13
Daylife

Nha Trang

Visitors 156
17 photos
Created 3-Aug-13
Modified 3-Aug-13
Nha Trang