Galleries 2
Collections 0
Groups 0
Created 20-Mar-15
Modified 20-Mar-15
E’ maggio del 2013, quando all’ora di pranzo mi arriva una telefonata. Una voce femminile mi dice di non conoscermi personalmente, ma che conosce molto bene le mie foto e vorrebbe farmi una proposta. Dopo il primo momento di dubbio, in cui ho francamente creduto di essere vittima di una burla, la donna mi dice di chiamarsi Denise e mi parla di una associazione Onlus che ha progetti in Africa e che vorrebbe realizzare un libro con le mie immagini. Ascolto, ragiono, cerco di capire, rispondo senza rispondere e intanto decido per un incontro di persona. Nel giro di pochi giorni fissiamo. Denise mi racconta della Sierra Leone, dove l'associazione Lovebrigdes opera da 5 anni. La proposta è quella di creare un libro che racconti di quella terra attraverso i miei occhi e il mio vedere. Non c’è voluto molto per convincermi e, dopo pochi minuti eravamo sul calendario a cercare il momento migliore per partire. A fine maggio ero in aereo per la Sierra Leone. Arrivato di notte, ad attendermi all'aeroporto c’era un uomo vestito con una camicia tipica africana: Don Ignazio. Da quel momento siamo rimasti insieme 10 giorni a parlare e a girare per villaggi, alla ricerca di quella umanità che doveva trasparire dalle foto. Non è stato semplice, ma, senza scendere nei particolari, oggi, dopo circa due anni di gestazione, è nato OWONIBI (amici degli Opotho). Voglio ringraziare chi ha permesso tutto questo, chi ha creduto in me e chi ha pensato che fossi la persona giusta per quel progetto. Oggi ho tra le mani il libro e so che un pezzo di me è rimasto tra gli Owonibi.
Roberto Nencini

"Il titolo del libro, OWONIBI, significa uomo nero. A tutti gli OWONIBI della Sierra Leone dedichiamo questo libro, con le immagini bellissime di Roberto Nencini, capaci di cogliere espressioni di volti e persone, del loro modo di vivere e del loro raccontarsi. A tutti voi che ci avete sostenuto in questi anni di lavoro il GRAZIE di tutti i bambini, ora cresciuti, anche perché, dietro alla loro vittoria sulle malattie e sulla mancanza di cibo e alla loro istruzione scolastica c'è il nome di ciascuno di voi, silenziosi e generosi opotho amici degli owonibi. Grazie!
Padre Ignazio Poddighe


It was lunchtime in May 2013 when I received a phone call. A female voice told me that she didn’t know me personally but knew my photographic work very well, and wanted to make me a proposal. After the first moment of doubt where I thought I was the victim of a hoax, the lady told me her name was Denise and talked about a non-profit association that has projects in Africa, and that she would like to make a book using my images. Listening, reasoning, trying to understand, replying with saying anything, I decided to meet the lady in person. Within a few days we had fixed an appointment. Denise tells me about Sierra Leone, where the association “Love bridges” has been operating for five years. The proposal is to create a book which tells of the land through my eyes and vision. It didn’t take much to convince me and after a few minutes we were looking through the calendar trying to find the best time to depart. At the end of May I was on the plane to Sierra Leone. I arrived at night, and was greeted at the airport by a man dressed in a typical African shirt.: Don Ignazio. From that moment on we remained together, 10 days of talking and visiting villages in search of that humanity which was to transpire from the photos. It wasn’t easy and without going into details, today, after about 2 years of gestation, OWONIBI (friends of Opotho) was born. I would like to thank those who permitted all of this, who had believed in me and who had thought that I was the right person for that project. Today I have the book in my hands and I know that a bit of me has remained amongst the Owonibi people.
Roberto Nencini

The title of the book “OWONIBI” means black man. To all the “OWONIBI in Sierra Leone I dedicate this book, with its beautiful images by Roberto Nencini, able to capture the expressions of faces and people, the way of life and their stories. To all of you who have supported us over the years of work, THANK YOU to all the children, now grown, and because behind their victory over illnesses, lack of food and school education there is the name of each one of you, silent and generous Opotho friends of OWONIBI. Thank You!
Father Ignazio Poddighe

Owonibi

Visitors 422
60 photos
Created 1-Apr-15
Modified 1-Apr-15
Owonibi

Freetown

Visitors 131
22 photos
Created 1-Apr-15
Modified 1-Apr-15
Freetown