DUST OF SAHEL
Terra dura, povera. Si rimane allibiti di come le popolazioni riescano a coltivare questi terreni polverosi, senza acqua.
Qui spira l’Harmattan, un vento secco che quando arriva copre di un sottile strato di polvere ogni cosa.
E' dalla polvere, dalla terra che questi popoli hanno creato incredibili e suggestive moschee costruite interamente in argilla.
Si rimane senza parole dinanzi a questa cultura così lontana da noi, ma che ti accoglie con naturalezza e serenità, cultura che ho chiuso nella mia testa e spero anche nelle mie immagini.


DUST OF SAHEL
Hard and poor soil. You are astounded at how people are able to cultivate these dusty land, no water.
Here the Harmattan blows, a dry wind that covers everything with a thin layer of dust when it arrives.
And it's from the dust that these people have created amazing and impressive mosques built entirely of clay.
You may be speechless in front of this culture so far from us, but that welcomes you with ease and serenity... I've locked this culture in my head and in my pictures, I hope.