La quartina....

September 06, 2013  •  1 Comment

Olanda - La piccola Esther

Olanda: Little Esther

 

Era la prima volta che partecipavo ad un concorso fotografico e non mi rendevo conto cosa significasse il ritorno di un cartolina tutta bianca di risposta alla mia partecipazione, la guardai più volte e non capendo mi dissi, devo andare a vedere la selezione delle immagini in mostra. Era una fredda domenica di non ricordo quale mese e con la mia Fiat Uno Diesel partii alla volta di Rignano sull'Arno. Rimasi colpito dalla maggior parte di quelle foto, nei miei occhi rimasero impresse molte di quelle immagini e nelle orecchie risuonarono a lungo le parole dello speaker che decretava il 3C di Cascina quale circolo vincitore del concorso, con tanto di mega coppa alzata al cielo con orgoglio. La mia partecipazione aveva avuto uno scarso successo e mi resi conto che dovevo cercare un confronto, ero davvero demoralizzato e fuori strada, ero agli inizi delle sperimentazioni di camera oscura e non avevo nessuna guida. La mia prima reflex fu un regalo che strappai ai benefit di mia madre ( a proposto mamma mi manchi, se ci sei da qualche parte ti mando un abbraccio fortissimo sino a levarti il fiato...)

Decisi che dovevo muovermi, dopo preventiva telefonata al circolo nella figura del presidente, un venerdì partii da solo per farmi 45 minuti di macchina e raggiungere la vecchia sede in Via Comaschi (se la mente non mi inganna…) Una novità assoluta per me entrare in un circolo dove tutti mangiavano "pane e fotografia" partecipando a concorsi con successo in tutta Italia. Avevo sotto braccio una cartella verde, che credo di avere ancora da qualche parte, dentro ci misi 3 immagini che avevo fatto in Olanda in un viaggio da giovani diciottenni all'avventura e alla scoperta di mondi sconosciuti. Erano stampate nel formato 18x24 su carta Ilford semi-matt, le pellicole Kodak TRI-X invece erano state sviluppate da un amico, io non ero ancora attrezzato con tank e spirali….. Ricordo tutto, dopo i convenevoli di rito, fui presentato a tutti come il tipo che aveva chiamato da Cecina per vedere come funzionava il circolo, ero intimidito da quei personaggi che fino a pochi minuti prima avevano snocciolato premi e foto strepitose. Mi sudavano le mani e pregavo che nessuno mi dicesse cosa c'era in quella cartella, ma se mi ero fatto 50 km per far vedere quelle maledette tre immagini dovevo gioco-forza farmi coraggio. Ricordo che Oreste mi disse: "hai portato qualcosa da far vedere?" Ovvia ormai non potevo tirarmi indietro, tirai fuori dalla cartella verde le foto che nel frattempo sembravano fossero diventate più piccole di come erano. Furono esposte sul tavolo e iniziarono le discussioni in merito. La prima cosa che mi chiesero, "come mai ne hai portate solo tre?", la risposta fu scontata "...non ne ho altre…" 

Ricordo ancora le parole che mi vennero dette: "Mahhh ti dirò, gli scatti ci sono, il bianconero è piuttosto deludente e va rifatto di sana pianta, inoltre devi trovare un'altra immagine per completare la quartina..." (a quel tempo per fare i concorsi di dovevano inviare quattro immagini - LE QUARTINE)

Non capivo nulla: concorsi, quartine, mi dissero di acidi che ancora non avevo sperimentato, di usare carta Agfa Portriga a tono caldo ad alto contrasto, come dovevo fare per presentare le foto, come montarle, come utilizzare il cartoncino nero 30x40, come montare le foto su un foglio bianco leggero lasciando un bordo che avrei potuto fare direttamente in stampa con il marginatore di 2/3 mm e rifinire con la china per staccare dal rigo bianco. AIUTOOOOO

Tornai a  casa con una forza e un'energia impressionante, mi misi al lavoro giorno e notte, cercai tra i negativi la quarta  foto, impacchettai tutto con tanto di cartoncino comprato in quantitativi industriali da una tipografia (mi svenai), comprai la china e relativa penna da disegnatore con pennino dorato dal mio amico Giorgio (un saluto ovunque tu sia...)  e tornai al circolo il venerdì dopo…. quando aprii la mia cartella verde gonfia di orgoglio e passione ricordo che al circolo ci fu il silenzio, solo Silvio disse: con questa quartina ti toglierai delle soddisfazioni.

Le inviai a un concorso, la cartolina che mi torno' aveva 4 volte la lettera P….quando mi spiegarono che avevo vinto il primo premio assoluto per poco non svenni….

e da quel giorno ho vissuto un lungo periodo di quartine e concorsi girando ogni domenica per mostre e scoprendo un mondo fatto di gente ricca di energia e voglia di fare.... 

Grazie a chi ho incontrato in tutti questi anni nel mio cammino che mi hanno voluto bene e a cui ho dato il mio affetto e soprattutto...

grazie 3C di Cascina...

Roberto Nencini

 

di seguito le foto della mia prima quartina:

 

Olanda - La piccola Esther Navigare in Olanda Olanda Olanda


Comments

1.ivano mercanzin(non-registered)
l'ho letto tutto d'un fiato ,non avevo letto la tua firma, sembrava il racconto di qualche fotografo famoso del '900, poi ho capito.
complimenti per il Premio, le foto sono splendide e il BN unico.
grazie della condivisione.
No comments posted.
Loading...

Archive
January February March April May June July August September October November December (3)
January February March April May June July August September (1) October (1) November December (1)
January February March (2) April (1) May (1) June (1) July August (2) September October November December (1)
January February March April May June July August (6) September (3) October (2) November December (1)
January February March April May (1) June July August (2) September (1) October November December
January (1) February March April May June July August September October November December
January February March April May June July August September October November December
January February March April May June July August September October November December